Museo Nazionale

Il Museo Nazionale d'Arte Medievale e Moderna della Basilicata, inaugurato nel maggio 2003, ha sede in Palazzo Lanfranchi, seminario edificato nella metà del XVII secolo a ridosso del Sasso Caveoso, in posizione simmetrica e speculare al complesso monumentale di Sant'Agostino.
Il Museo è strutturato in quattro sezioni: Arte Sacra, Collezione d'Errico, Arte Contemporanea, Demoetnoantropologia.
L'Arte Sacra è dedicata all'esposizione di opere più significative del patrimonio lucano provenienti da chiese del territorio, momentaneamente non fruibili o che hanno perso la loro collocazione originaria. Alle opere in esposizione permanente si alternano quelle concesse in prestito temporaneo dall'Ente Ecclesiastico, selezionate di volta in volta per sviluppare argomenti di particolare interesse e tracciare le linee evolutive della cultura artistica della nostra regione.
La sezione della Collezione d'Errico di Palazzo San Gervasio è una importante e rara testimonianza di collezionismo ottocentesco in Basilicata, di proprietà dell'omonimo Ente Morale.
L'Arte Contemporanea accoglie dipinti di Carlo Levi (Torino 1902 - Roma 1975) eminente e poliedrica figura di intellettuale che ha avuto grande rilievo nella emancipazione culturale della Basilicata e dipinti Luigi Guerricchio (Matera 1936-1996), interprete e testimone della vita e delle tradizioni della gente lucana.
Sono esposte, inoltre, opere in terracotta di proprietà statale di Rocco Molinari (Accettura, 1924), raffiguranti la civiltà contadina e la Festa del Maggio di Accettura. Infine la Sezione Demoetnoantropologica con l'esposizione di oggetti della cultura materiale provenienti dalle due raccolte Statali: una di  proprietà della Soprintendenza e l'altra del Museo Archeologico Ridola.
Oggetti d'uso quotidiano, piccole sculture in legno e in corno bovino sono espressione peculiare dell'arte pastorale che ha permeato la vita e la tradizione lucana, connotandone la comunità. All'interno del Museo ci sono, inoltre, i seguenti Uffici e Servizi: Direzione, Ufficio Mostre, Centro di Documentazione (Archivio Schede di Catalogo e Fototeca),  Biblioteca, Ufficio Tecnico, Ufficio del Personale, Centralino.

Home Museo